Fondi integrativi e convenzioni

img (19) img (20)img (21)img (22)img (27)img (25)img (24)img (23)img (30)

LO STUDIO DENTISTICO DR. MASSIMO CAPPELLA E’ CONVENZIONATO CON FONDI INTEGRATIVI SANITARI ODONTOIATRIA / ASSICURAZIONI
Gli studi dentistici Dr. Massimo Cappella operano in rapporto continuo con Unisalute , Previmedical, Prontocare, Fasi, Fasdac, Fisdaf, Progesa, Società di servizi di sanità integrativa odontoiatrica che gestiscono le pratiche per i fondi integrativi sanitari odontoiatrici più importanti e diffusi in Italia quali Fondo Est, Fasi Faschim, Fasi Open, Fasi Fiat, Fasi Q, Fasie Sigma dental ecc. (vedi successivo elenco e link relativi).

I nostri studi dentistici di Torino, Moncalieri e Leinì sono convenzionati direttamente e indirettamente con i fondi integrativi sanitari/assicurazioni sotto elencati; tutte le pratiche burocratiche, inerenti alle cure odontoiatriche, vengono effettuate dalla segreteria dei nostri studi dentistici.

Durante la prima visita informate le segretarie dei nostri studi dentistici di Torino, Moncalieri e Leinì della convenzione/assicurazione o appartenenza ad un fondo sanitario integrativo per l’odontoiatria al quale appartenete.

NOTIZIE GENERALI SUI FONDI INTEGRATIVI SANITARI.
FONDI SANITARI INTEGRATIVI ED ODONTOIATRIA
A seguito delle norme contenute nella Legge Finanziaria 2008, è stato pubblicato il Decreto del Ministero della Salute 19/03/2007 che determina gli ambiti di intervento dei “Fondi integrativi del SSN”.
Lo Stato interviene con la concessione di detrazione fiscali, commisurati ai costi risparmiati dalla sanità pubblica e specificando e limitando le prestazioni erogabili dai fondi.

Il decreto deve essere seguito da altri due decreti attuativi:

a) il primo riguarda le modalità di calcolo della quota del 20% che i fondi dovranno spendere per la non autosufficienza e l’assistenza odontoiatrica.
b) il secondo riguarda il funzionamento dell’ “Anagrafe dei fondi” istituita presso il Ministero della Salute.

Le disposizioni in campo odontoiatrico, che si integrano con quelle previste dai decreti precedenti, prevedono i seguenti ambiti di intervento:

1. Assistenza odontoiatrica limitatamente alle prestazioni non a carico del SSN (come da norme precedenti)

2. prestazioni di assistenza odontoiatrica non comprese nei livelli essenziali di assistenza per la prevenzione, cura e riabilitazione di patologie odontoiatriche (come da nuovo decreto).

I fondi integrativi sanitari odontoiatrici possono operare in tre modalità:

diretta: il Fondo paga direttamente il dentista, senza nessuna anticipazione da parte del paziente.

indiretta: il paziente paga e poi riceve il rimborso tariffario, spesso parziale, dal fondo.

mista: il fondo paga al professionista una certa quota predefinita per ogni prestazione, il resto è pagato direttamente dal paziente.

I fondi sanitari integrativi sono gestiti da società che si occupano di sanità integrativa per esempio Unisalute, Previmedical, Prontocare, ecc…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*