In quali circostanze è necessaria una ricostruzione ossea?

1. Impianti dentali
Per sostenere e incrementare l’osso quando viene inserito un impianto dentale, se la quantità di osso esistente non è sufficiente a garantire uno stabile ancoraggio del dente a lungo termine.
2. Parodontite
Per conservare i denti esistenti che hanno perso un ancoraggio sicuro all’osso mascellare a causa di una malattia parodontale (placca dentale di origine batterica).
3. Danni ossei estesi
Ricostruzione ossea a seguito di un’estesa perdita ossea.
4. Rialzo del pavimento del seno
Per correggere una carenza ossea nella regione posteriore della mascella superiore (seno mascellare).
5. Resezione di una radice o rimozione di una ciste
Al fine di ricostruire l’osso distrutto in seguito alla resezione di una radice o di una ciste.
6. Alveoli di estrazione
A sostegno dell’osso e per una migliore estetica della gengiva a seguito di estrazione di denti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*